Ricordo di Mario Viviani

La Comunità della Vida, sorta più di 3 anni or sono per opporsi alla trasformazione in trattoria dell’Antico Teatro Anatomico di Campo San Giacomo, oggi è in lutto. Abbiamo perso il giurista che, fin dall’inizio, ha aggiunto alle nostre motivazioni sostanziali la certezza che eravamo dalla parte della legge. Abbiamo, soprattutto, perso un amico.

Mario Viviani era stato, tra l’altro, il giurista che, con Leonardo Benevolo, aveva scritto le norme del Piano regolatore. Quando ci siamo rivolti a lui per essere sicuri del fondamento giuridico della nostra lotta, fu subito dalla nostra parte con entusiasmo. Da lui, la Comunità della Vida ha ricevuto preziosi consigli su come opporsi agli atti amministrativi volti ad autorizzare la realizzazione della trattoria; suo è stato il suggerimento e la formulazione della denuncia penale per abuso edilizio, che tre associazioni hanno presentato nel luglio scorso.

Avevamo sentito Mario Viviani nei primi giorni di gennaio, avevamo capito che non stava bene, ma non aveva voluto dirci molto di più sulla sua salute. Lunedì abbiamo ricevuto la notizia della sua morte. Tutta la Comunità, quelli che lo hanno frequentato personalmente e quelli che di lui conoscono solo il contributo che ha generosamente dato alla nostra battaglia, piangono una persona che metteva, sempre con entusiasmo, il suo ingegno alla difesa dei beni pubblici e della partecipazione popolare.

Gli abbiamo dedicato queste parole, che abbiamo fatto avere anche alla famiglia …

Mario, oggi la comunità veneziana della Vida è triste. Per noi sei stato una figura “oltre il tempo”, la giustizia sociale che si personifica in diritto. Sei stato con noi, ci hai ascoltato e aiutato il nostro cammino; pensavamo saresti sempre stato al nostro fianco, disponibile quando sarebbe servito, impossibile da sostituire. In questo momento invece ci rendiamo conto che dobbiamo e possiamo fare affidamento sulle nostre gambe, forti dei tuoi consigli. Il miglior saluto che ti possiamo dare è ripetere che nonostante tutto ci sei e ancora ci sarai. Ci impegniamo a ri – prendere in mano le tue carte, quelle che hai lasciato sul tavolo, ancora naturalmente scritte a mano, come se la penna fosse la necessaria appendice del ragionamento. Ci impegniamo ad usarle, a farle crescere, a dar loro vita. Quando l’Antico teatro di anatomia, l’immobile veneziano che ci hai aiutato a difendere, tornerà ad aprirsi come un bene comune per la città, avrà la sua sala “Mario Viviani”. Questo accadrà comunque, di sicuro fra di noi, ovunque sarà possibile discutere unendo passione e competenza. Intanto, ancora una volta grazie.  Buon viaggio, Mario.

La Comunità della Vida , in morte di Mario Viviani, avvocato appassionato che l’ha difesa

Qui il Comunicato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...